Kerner Session three
Kerner Session three

Kerner

Il Kerner è un incrocio tra Trollinger e Riesling - non viene ancora prodotto massicciamente sulla Strada del Vino.

Il Kerner trova le migliori condizioni in Val d’Isarco e in Val Venosta, è per questo che viene sempre piú prodotto in queste zone. Circa dal 2007 viene prodotto in piccolissima misura anche in Oltreisarco dove trova una collocazione impetuosa. La vite del Kerner esiste dal 1929. Il terreno deve essere sabbioso, porfirico o calcareo, l’altezza della coltivazione è fondamentale per gli acidi e può essere collocata fino a più di 600 m sul livello del mare.

Gli acini dell’uva sono medio-grandi, la polpa è verde chiaro marroncina. La buccia è spessa, il sapore è succoso e ricorda vagamente il Moscato. L’uva del Kerner matura abbastanza tardi. La vite é in sè resistente all’inverno. Questa particolarità è infatti molto apprezzata tra i viticoltori. Purtroppo è però anche molto incline a malattie e necessita di cure particolari. Il vino è classificato come vino corposo con acidi gradevoli, ricorda nella versione più leggera e aromatica il Riesling ed appartiene a una delle varianti nobili. Viene utilizzato anche nelle produzioni di spumante.

Gli aromi del Kerner ricordano la mela, il ribes, la pera, l’uva passa, il miele, l’albicocca e spesso con leggero aroma di Moscato. All’olfatto si presenta con un profumo di pesca, mango e latte di cocco. Il Kerner si sposa bene con cibi a base di farina, piatti di pesce aromatizzati, pesce alla griglia, primi piatti e come aperitivo.

Temperatura di servizio: 10 - 12°C

Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere

Alloggi consigliati

Suggerimenti ed ulteriori informazioni