Rosenmuskateller
Rosenmuskateller

Moscato rosa

Una varietà autoctona trentina é il dolcissimo Moscato rosa (Rosenmuskateller), servito come aperitivo.

Il Moscato rosa è una mutazione del suo omonimo vino bianco ed è stato importato dalla Sicilia. Raramente viene coltivato, in quanto la sua rendita è incerta di anno in anno. Ma nonostante questo vino viene bevuto in grandi quantità grazie alla sua dolcezza e pienezza. Nella coltivazione il Moscato rosa è molto sensibile. Deve rimanere attaccato alla vite per un periodo piuttosto lungo ma è anche soggetto allo stesso tempo alla putrescenza.

Il grappolo è mediamente fitto e non troppo grande, gli acini sono blu scuro e piccoli. La sua buccia è spessa. L’aroma degli acini è - come potrebbe non essere così - impregnato completamente del sapore di noce moscata. Conforme alle origini siciliane il Moscato rosa risulta pastoso, molto dolce e speziato. In epoca giovane sa di aromi floreali. La conservazione gli dona eleganza, anche se però lo priva di quel suo profumo tipico. È perfetto con strudel ai semi di papavero e con i krapfen o altri dolci.

Temperatura di servizio: 10 - 12°C

Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere

Alloggi consigliati

Suggerimenti ed ulteriori informazioni