bozen siegesplatz
bozen siegesplatz

Piazza Vittoria

Piazza Vittoria e il suo monumento, a breve distanza dal centro storico.

Il Monumento della Vittoria è un’imponente testimonianza del periodo tra le due Guerre Mondiali e dell’architettura fascista in Italia. Il monumento sorge in Piazza Vittoria, proprio davanti al Ponte Talvera, e fu realizzato nel 1926/28 in marmo di Zandobbio, un materiale lapideo bianco-roseo proveniente dal Bergamasco. La decisione di costruire questo monumento fu presa dal governo fascista, in ricordo agli conquistatori dell’Alto Adige. Il progetto della costruzione fu affidata all’architetto Marcello Piacentini, il quale integrò diversi simbolismi fascisti.

L’imponente costruzione ci ricorda, come già detto, l’annessione delle terre tirolesi fino al Brennero all’Italia. A quel tempo, per i conquistatori italiani era molto imporante “italianizzare” il paese. E questo “essere al potere” venne rispecchiato tramite questo grande monumento. Naturalmente, molti anni dopo, questo evento e fatto viene ancora molto discusso. La Piazza Vittoria in più venne chiamata per poco tempo nel 2002 anche “Piazza della Pace”.

Il Monumento della Vittoria si trova sull’omonima piazza, presso la quale inoltre ha luogo ogni sabato una grande mercato.

Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere
Suggerimenti ed ulteriori informazioni