RS weinlandschaft bei kaltern weinlese wimmen
RS weinlandschaft bei kaltern weinlese wimmen

Dopo la vendemmia

La cantina è il regno dell’enologo: il suo lavoro influisce sulla qualità del vino.

In autunno, l'uva vendemmiata viene conferita in cantina, accuratamente controllata dall'enologo e divisa per classe e posizione nelle diverse botti per la fermentazione. Il resto della lavorazione dipende dal tipo di vino. Per i vini bianchi e rosati, il succo d'uva viene immediatamente pigiato, separato dalle vinacce (bucce, semi e gambi) e fatto fermentare. Nei vini rossi invece, le vinacce vengono trattenute per ottenere dei vini con il giusto corpo e colore, a seconda della varietà.

Il periodo della fermentazione varia normalmente tra gli 8 ed i 14 giorni. Una volta terminata la fermentazione, il compito dell'enologo è quello di sviluppare correttamente il vino e di lasciarlo maturare. Gli aromi fruttati e la vivace freschezza della maggior parte dei vini bianchi e della Schiava dell'Alto Adige, sono caratteristiche essenziali che devono essere preservate e favorite durante la maturazione in cantina, per permettere che questo avvenga, il vino va conservato per un breve periodo in botti di legno o di acciaio. Solamente vini molto specifici hanno bisogno di una conservazione più lunga in botti di legno.

Tra i vini che vengono lasciati invecchiare più a lungo nelle grandi o piccole botti francesi di legno di rovere, chiamate barriques, ci sono alcuni vini bianchi e i rossi corposi come il Lagrein, il Pinot nero, il Merlot e il Cabernet. Dopo due anni in barriques, questi vini vengono commercializzati come "Riserva". Le regole di conservazione che permettono di utilizzare la denominazione D.O.C. (Denominazione di origine controllata), sono definite con precisione e variano da una zona all'altra.

Dopo il necessario periodo di maturazione, il vino viene imbottigliato e conservato per alcune settimane o mesi, a seconda delle esigenze. Dopodiché viene messo in vendita. Alcune bottiglie sono destinate al consumo immediato, altre invece, ad un'ulteriore maturazione in cantina. C'è un principio di base seguito da ogni cantina altoatesina: il vino si sviluppa senza lasciare residui di zucchero. Questo vale per tutti i vini altoatesini, ad eccezione dei vini dolci o da dessert appositamente contrassegnati e per il vino semi-secco Gewürztraminer. Cin cin!

Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere

Alloggi consigliati

Suggerimenti ed ulteriori informazioni