RS eisloecher eppan
RS eisloecher eppan

Buche di Ghiaccio

Sotto la Costiera della Mendola nel comune di Appiano, si trova un fenomeno naturale che offre un piacevole rinfresco d’estate.

Le Buche di Ghiaccio (Eislöcher) ai piedi del Monte Ganda ad Appiano (Eppan) rappresentano una vera e propria attrazione geologica. Grazie a grandi depositi franosi di tantissimi anni fa, qui a ca. 500 m di altitudine, in un affossamento di ca. 200 m di lunghezza e fino a 50 m di larghezza, si è formato una zona fredda locale.

Un sentiero escursionistico porta alle Buche di Ghiaccio, grandi frantumi di roccia, dai quali persino nei mesi più caldi dell’anno esce una corrente d’aria fredda di ca. 0 a 9° C, favorendo persistenti ristagni di ghiaccio. Il fenomeno può essere spiegato con il principio fisico della circolazione dell’aria: i blocchi di porfido hanno delle fessure profonde. L’aria calda entra da sopra e si raffredda tra le fessure, scendendo in fondo. Da lì esce una corrente d’aria ormai raffreddata. Questo spiega anche l’affascinante vegetazione alpina nei dintorni. Oltre 600 specie botaniche, che di solito crescono a 1.200 m di quota, hanno trovato qui il loro perfetto ambiente.

L’escursione prende inizio da Pianizza di Sopra (Oberplanitzing) a Caldaro (sentiero n. 15), oppure da San Michele (St. Michael) ad Appiano (n. 7A e 15) risp. dall’albergo Steinegger ad Appiano Monte. Attraverso vigneti e boschi si arriva a questo fenomeno naturale, una gita amata anche dalle famiglie. Rocce, gradini e tratti stretti impediscono però l’uso del passeggino.

Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere

Alloggi consigliati

Suggerimenti ed ulteriori informazioni