Margarethe Maultasch

La contessa del Tirolo amava soggiornare nel Castel Neuhaus, chiamato anche “Castel Maultasch”, sopra Terlano.

In realtà il suo nome era Margherita di Tirolo-Gorizia (ted.: Margarethe von Tirol-Görz). Era la figlia del duca Enrico di Carinzia e Tirolo e della contessa del Tirolo, Adelaide di Braunschweig. Margarethe Maultasch è nata nel 1318 e già nel 1330 venne data in sposa a Giovanni Enrico di Boemia, il quale era anche ben 4 anni più giovane di lei. Fin dall’inizio i bambini non andavano d’accordo e quindi anche gli anni di matrimonio non erano destinati a diventare piacevoli.

Dopo la morte del padre nel 1335, a causa di un accordo, solo Margarethe potè assumere l’eredità. Ma suo marito non era contento di questo fatto e quindi si scatenò una lotta per il possesso del Tirolo. Carlo IV, fratello di Giovanni Enrico e futuro imperatore, venne a consultare il duca, dato che lui era più esperto nella politica. Ma a Margarethe questo svolgimento non piaceva. Nel 1341 però Margarethe ripudia il marito Giovanni Enrico e lo mandò via dal Tirolo. Dopo anni di matrimonio sconsolato si separa infine e solo pochi mesi più tardi si sposò di nuovo, questa volta con Ludovico I di Brandenburg, figlio dell’imperatore.

Queste nozze però non vennero riconosciute dal papa Clemens VI, dato che il primo matrimonio non poteva essere annullato. Così i due sposi sono colpiti dalla scomunita e la contea del Tirolo da un interdetto. Dopo l’intervenzione di Giovanni Enrico, nel 1349, vennero divorziati. E la lotta della Margarethe non finirono qui: la sua vita proseguì in questo modo.

Era noto che Margerethe amava soggiornare nel Castel Neuhaus presso Terlano. La rocca venne chiamata a quell’epoca anche “mala tasca” ovvero in tedesco “Maultasch”, dato il fatto che sotto il castello era situata la stazione doganale. E da qui la contessa prende il suo soprannome. Un ulteriore spiegazione da dove proviene il nome “Maultasch”: l’espressione “Maultasch” significa anche “prostituta, donna di facili costumi” e come tale veniva impiegata nella propaganda papale ed anche Boemia. Ed inoltre, Margarethe venne spesso raffigurata molto brutta su dipinti, cosa che però non corrispondeva ai fatti.

Margherita di Tirolo-Gorizia morì nel 1369 a Vienna.

Suggerisci una modifica/correzione

La nostra redazione è sempre impegnata per garantire la massima qualità ed accuratezza delle informazioni che pubblichiamo. Se hai suggerimenti per migliorare questa pagina puoi inviarceli utilizzando il modulo qui sotto. Grazie in anticipo!

Chiudere

Alloggi consigliati

  1. Schloss Hotel Korb
    Hotel

    Schloss Hotel Korb

  2. Hotel Castello Englar
    Hotel

    Hotel Castello Englar

  3. Hotel Residenza Tschindlhof
    Hotel

    Hotel Residenza Tschindlhof

  4. Haus Winkler - Appartamenti
    Affittacamere

    Haus Winkler - Appartamenti

  5. Haus Winkler
    Agriturismo

    Haus Winkler

Suggerimenti ed ulteriori informazioni